Allergie e Intolleranze

Le intolleranze alimentari sono una reazione lenta, subdola e progressiva dell’intestino che non tollera l’ingestione massiccia di alcuni cibi.

A differenza delle allergie si manifestano in modo graduale e non violento e sono associate sempre alla quantità di alimento che viene ingerita.

Le più frequenti intolleranze sono quelle verso il glutine e i latticini. I sintomi non si manifestano subito dopo l’ingestione del cibo ma affiorano con il tempo come problemi gastrointestinali, dermatologici e respiratori. La diagnosi si effettua con esami specifici facilmente eseguibili.

BREATHTEST LATTOSIO: E’ un esame diagnostico che si effettua attraverso l’analisi dei campioni di aria espirata con i quali è possibile verificare l’esistenza di intolleranza al lattosio, condizione in cui l’organismo non riesce a digerire lo zucchero presente nel latte e nei suoi derivati.

Questa intolleranza è un deficit di lattasi, un enzima prodotto dall’intestino che scinde il lattosio in glucosio e galattosio, permettendone l’assorbimento. La carenza di lattasi crea i problemi intestinali tipici dell’intolleranza: gonfiore, meteorismo, crampi addominali, emicrania.

Prima di eseguire il test è necessaria una semplice preparazione che verrà indicata al momento della prenotazione, viene richiesto il digiuno dalle ore 21 del giorno precedente. La durata dell’esame è di circa 4 ore.

HELICOBACTER PYLORI TEST: La presenza di Helicobacter Pylori può provocare problemi digestivi simili a quelli causati da gastrite cronica e ulcera, dolori allo stomaco, reflusso gastroesofageo, nausea, vomito, senso di pesantezza, digestione lenta.

Con l’urea breath test, esame non invasivo, il paziente viene invitato a bere una soluzione contenente urea marcata con carbonio 13 non radioattivo e acido citrico. Dopo l’ingestione l’eventuale presenza nello stomaco di Helicobacter Pylori scinde l’urea in ammoniaca e anidride carbonica. Valutando la concentrazione di anidride carbonica nell’aria espirata 30 minuti dopo si può confermare o smentire l’infezione. E’ un esame altamente specifico.

IMUPRO TEST: Con un prelievo di sangue è possibile diagnosticare per poi trattare le allergie alimentari da IgG.

Tramite accurate analisi di laboratorio, sono identificati alti livelli di anticorpi IgG specifici per determinate proteine alimentari. Testando singolarmente gli alimenti siamo in grado di fornire ai pazienti un cambio di dieta molto selettivo basato sui risultati ottenuti, limitando le restrizioni e aumentando la possibilità di successo.

Insieme ai risultati del test, forniamo agli operatori sanitari e ai pazienti linee guida nutrizionali dettagliate e un supporto professionale.

L’IMUPRO TEST è un esame che può essere personalizzato in base ai sintomi del paziente.